Storia

  • Stampa
STORIA

Una breve storia della sezione

La Sezione di Arona del Club Alpino Italiano nasce nel 1930, per iniziativa di un piccolo gruppo di ventitre persone appassionate di montagna. Allora, poter coltivare la passione per l'Alpinismo era un privilegio di pochi: distanze lunghe, poco tempo a disposizione, ristrettezze economiche.

Con il passare degli anni questi vincoli si sono via via limati ed il numero dei frequentatori della montagna è aumentato, così come le loro esigenze. Questo crescendo di appassionati ha portato il C.A.I. ad assumere una nuova struttura, idonea a soddisfare le eterogenee richieste di chi vuole accostarsi alla montagna in modo sano ed intelligente, con le necessarie basi tecnico-culturali indispensabili ad una frequentazione della stessa matura e sicura. Ecco quindi la necessità, per il Sodalizio, di avere al proprio interno istruttori ed accompagnatori qualificati e prepararti, che possano trasmettere ai neofiti gli elementi essenziali ed indispensabili per una corretta pratica di montagna.

Quest'evoluzione e queste esigenze sono sempre state presenti nella nostra Sezione. Dai 23 Soci fondatori si è passati ai più di mille Soci degli ultimi anni, con grande incremento di tutta l'attività sezionale, sia estiva che invernale. In più, da noi sono presenti numerosi istruttori ed accompagnatori qualificati, sempre a disposizione di chi desidera accostarsi alla montagna.

Entrando più nei dettagli ecco cosa offre la sezione CAI di Arona:

  • Scuola di Alpinismo e Scialpinismo che organizza annualmente corsi di Alpinismo, di Arrampicata, Fuori Pista e Sci Alpinismo. La Sezione dispone inoltre di alcune palestre di arrampicata naturali attrezzate, curate dai nostri istruttori.

  • L'Escurionismo, che in sintonia con il motto "Camminare per conoscere, conoscere per apprezzare, apprezzare per tutelare" organizza ogni anno un articolato calendario "gite" e degli appositi corsi base di avvicinamento alla montagna.

  • Programma gite di Alpinismo Giovanile adatte ai Soci più piccoli, con escursioni affiancate da tematiche didattiche educative.

  • Corso di Sci Alpino adatti a tutte le capacità, seguiti da Maestri FISI, affiancati da un programma gite nelle località sciistiche più rinomate di Piemonte e Valle d'Aosta.

  • Corsi di Sci Nordico di Tecnica Classica e Skating sempre tenuti da Maestri FISI, in località sempre diverse. Inoltre Week-end di primavera e Settimana Bianca.

  • Scuola di Sci Fondo Escursionismo con un corso di fuori pista e avviamento al Telemark.

Ma non solo attività tecnica! Non trascuriamo certo la sicurezza di chi frequenta la montagna, così come la salvaguardia della montagna stessa (in piena sintonia con l'art. 1 del nostro Statuto). Ecco quindi che in Sezione è stata istituita una base operativa del Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS), che opera nella zona Vergante-Cusio-Mottarone, così come abbiamo nominato un referente per la TAM (Tutela Ambiente Montano) al quale chiunque può rivolgersi per denunciare situazioni di particolare degrado o inquinamento del territorio montano nonché segnalare zone di particolare interesse ambientalistico.

Inoltre la Sezione CAI di Arona ha partecipato e partecipa tuttora attivamente all'imponente opera di rilevamento e marcatura dei principali sentieri della zona Vergante-Cusio-Mottarone, in collaborazione con altre Sezioni CAI locali. Un grosso lavoro, che ha permesso la pubblicazione di una carta topografica in scala 1:25.000 della suddetta zona.

Così come non trascuriamo il conforto di chi fa' montagna: all'alpe Veglia si trova il nostro Rifugio "Città di Arona", aperto in continuità da giugno a settembre, con una capienza di 65 posti letto, con possibilità di pernottamento e pensione completa. L'apertura del nuovo locale invernale, capiente di 9 posti letto, possibilità di cucina e dotato di telefono di emergenza, fa si che il nostro rifugio costituisca un punto di appoggio e di ricovero per tutte le stagioni tra i meglio attrezzati di tutta la Val d'Ossola.

Naturalmente i nostri Soci non sono sempre sui monti (sarebbe bello); spesso sono, come si suoi dire, "a valle". Ecco quindi che la nostra attiva Commissione Manifestazioni si preoccupa di creare momenti di ritrovo organizzando Castagnate, serate di proiezioni e manifestazioni di vario genere.

L'amore per la montagna e per i suoi canti, ci ha anche spinto negli scorsi anni, unitamente agli alpini dell'ANA, a costituire il Coro la Rocca, ora affermato e gettonato in molte manifestazioni canore.

Ultimo ma non ultimo, il notiziario sezionale "TUTTOCAI", che negli anni ha assunto una veste grafica sempre più "importante", specchio di riferimento della vita e dell'attività sezionale e vero punto di legame tra tutti i nostri Soci, soprattutto quelli più lontani.

In conclusione, possiamo constatare che tanta gente frequenta la montagna nei modi più diversi. Tutta o quasi ha in comune una radicata passione ma non sempre è in possesso delle capacità necessario ad affrontare un ambiente che, in certe situazioni, può rendersi decisamente ostile. Il CAI mette ha disposizione gratuitamente l'esperienza dei propri istruttori e accompagnatori per tutti coloro che vogliono venire in montagna con noi.... con simpatia e sicurezza!